John Henry Newton

Nato nel 1988 a Swin­don, nel Regno Unito, John Henry New­ton oggi vive e lavora a Lon­dra dove nel 2010 ha potuto con­clud­ere i suoi studi al Fine Art Lon­don Met­ro­pol­i­tan University

Ancora prima di ter­minare il per­corso uni­ver­si­tario, e nonos­tante la gio­vane età, John Henry New­ton parte­cipa ad espo­sizioni col­let­tive bri­tan­niche e ad altre con sede a Zagabria e a Zurigo. La prima mostra per­son­ale di John Henry New­ton si è svolta alla Gal­le­ria Frutta a Roma nel 2013, per la quale ha cre­ato un’installazione fatta di oggetti di recu­pero bilan­ciati uno sull’altro, e una sec­onda basata sulla com­po­sizione di una giacca in jeans e di una magli­etta con un’etichetta su cui si legge: “and at the open­ing, in between the red wine and pissed cheer, the con­ver­sa­tion of black metal and burnt churches ensued” (e all’apertura, tra il vino rosso e l’allegria ubri­aca, la con­ver­sazione sul black metal e le chiese bru­ci­ate con­tinuò). Oggetti comuni, rapid­ità e fig­ure stiliz­zate com­pon­gono la sua espres­sione artis­tica.
Mostre col­let­tive selezion­ate includono: Exchange, Unit 2 Gallery, Lon­dra (2009); Mind the Tail/Pazi Rep, Gal­le­ria Miroslav, Zagabria, HR (2009); How Not To Sell Your Soul at No Soul For Sale, Tur­bine Hall, Tate Mod­ern, Lon­dra (2010); Young British Art II, Dien­st­be­gaude, Zurigo (2012); AB, Nomas Foun­da­tion, Roma (2013).

Opere in vendita