John Baldessari

Artista con­cettuale amer­i­cano, John Baldessari (1931, National City, Cal­i­for­nia) vive e lavora a Santa Mon­ica, California

Dopo gli studi in arte al San Diego State Col­lege (1949–57), com­in­cia a svilup­pare il suo stile pit­torico, incor­po­rando let­tere, parole e fotografie nei suoi lavori. Gia’ nel 1966 usa fotografie e testi, o sola­mente testo, su tela come in Semi-close-up of Girl by Gera­nium… (1966–8; Basle, Kst­mus). Dal 1970 lavora con la stampa, film, video, instal­lazione, scul­tura e fotografia. Il suo lavoro e’ carat­ter­iz­zato da una con­sapev­olezza del lin­guag­gio evi­dente nel suo uso di giochi di parole, seman­tica fondato sullo strut­tural­ismo di Claude Lévi-Strauss e dall’incorporazione di mate­ri­ale tratto dalla cul­tura pop. Entrambi sono evi­denti in Blasted Alle­gories (1978; New York, Sonnabend Gal.), una serie che mette insieme Polaroid di immag­ini tele­vi­sive con sot­toti­toli, poi dis­posti per sug­gerire una sin­tassi inusuale. John Baldessari e’ diverso da altri artisti con­cettuali nel suo uso del senso dell’umorismo e il suo impegno verso l’immagine visiva. Ha dram­ma­tiz­zato l’ordinario, anche se sotto l’apparente sem­plic­ità delle sue parole e immag­ini vi sono varie connotazioni.

Opere in vendita